This site uses cookies to provide a better experience. Continuing navigation accept the use of cookies by us OK

REFERENDUM POPOLARE CONFERMATIVO DI LEGGE COSTITUZIONALE GIUGNO 2006 - SCHEDA INFORMATIVA

Date:

05/26/2006


REFERENDUM POPOLARE CONFERMATIVO DI LEGGE COSTITUZIONALE GIUGNO 2006 - SCHEDA INFORMATIVA

PER COSA SI VOTA?

In data 28 aprile 2006, il Presidente della Repubblica ha indetto il Referendum  confermativo per l’approvazione del testo di Legge Costituzionale relativo alla “Modifiche alla Parte II della Costituzione”. 

Il quesito referendario è il seguente:

Approvate il testo della legge costituzionale concernente “Modifiche alla Parte II della Costituzione” approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.269 del 18 novembre 2005?      

Con questo referendum confermativo, previsto dall’art.138 della Costituzione, il cittadino, votando SI, esprime la volontà di confermare la legge di riforma costituzionale, votando NO intende non confermare la legge già approvata dal Parlamento e mantenere l’impianto costituzionale esistente. Qualora approvata la riforma costituzionale in parola entrerà in vigore gradualmente attraverso un’articolata fase transitoria. La consultazione referendaria in parola è valida qualunque sia il numero dei votanti. 

La legge di modifica costituzionale, oggetto dell’attuale referendum, interessa circa cinquanta articoli della Costituzione, riguardanti principalmente : il trasferimento di alcune competenze alle Regioni (artt.117, 118, 127), il Parlamento (Camera e Senato Federale artt. 56, 57, 58, 59), la formazione delle leggi (art. 70), il Presidente della Repubblica (artt. 83, 84, 87, 88, 92), il Primo Ministro (art. 94,95), la Corte Costituzionale (art.135), il Consiglio Superiore della Magistratura (art.104), Roma Capitale (art.114), i Referendum costituzionali (art.138).      

Per maggiori informazioni relative alla complessa riforma, consultare i siti istituzionali (www.governo.it; www.camera.it; www.senato.it; www.interno.it).

QUANDO SI VOTA?

All’estero le votazioni si svolgono alcuni giorni prima rispetto alle votazioni in Italia. La busta contenente la scheda elettorale votata deve pervenire al Consolato entro e non oltre le ore 16 (ora locale) del 22 giugno 2006.

COME SI VOTA?

Si vota per posta, seguendo attentamente le indicazioni e i grafici riportati sulle “istruzioni per restituire la scheda”.

ATTENZIONE

SULLA SCHEDA, SULLA BUSTA SIGILLATA E SUL TAGLIANDO NON DEVE APPARIRE ALCUN SEGNO DI RICONOSCIMENTO.

NON DIMENTICARE DI INSERIRE IL TAGLIANDO NELLA BUSTA PREAFFRANCATA E NON IN QUELLA BIANCA CONTENENTE LA SCHEDA.

NON SCRIVERE IL MITTENTE SULLA BUSTA GIA’ AFFRANCATA.

LA BUSTA BIANCA E LA SCHEDA DEVONO ESSERE INTEGRE.      

IL VOTO È PERSONALE, LIBERO E SEGRETO. E’ FATTO  DIVIETO DI VOTARE PIÙ  VOLTE. CHI VIOLA LE DISPOSIZIONI IN MATERIA SARA’ PUNITO A NORMA DI LEGGE.

 




128