Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

COVID-19. PER COLORO CHE DEVONO RIENTRARE IN ITALIA

Data:

20/07/2020


COVID-19. PER COLORO CHE DEVONO RIENTRARE IN ITALIA

Novità dal 1. luglio 2020

• si consentono i viaggi per studio da e per qualsiasi destinazione;

• si consente, a prescindere dalla motivazione, l’ingresso in Italia di cittadini e residenti UE e loro stretti familiari conviventi (coniuge, partner, figli fino a 21 anni, genitori conviventi, altri familiari dipendenti per ragioni di disabilità);

• si consente, a prescindere dalla motivazione, l’ingresso in Italia dei residenti in 14 Paesi extra Ue e Schengen (Algeria, Australia, Canada, Georgia, Giappone, Montenegro, Marocco, Nuova Zelanda, Ruanda, Serbia, Repubblica di Corea, Tailandia, Tunisia, Uruguay). Chi entra da Paesi diversi da UE, Schengen, UK e microstati europei continua ad essere sottoposto a quarantena (salvo casi di esclusione già previsti).

Ordinanza del Ministro della Salute 

***

Autodichiarazione giustificativa dello spostamento in caso di entrata in Italia dall’estero

***

Cittadini Italiani in rientro dall’estero e cittadini stranieri in Italia (aggiornato il 16 luglio 2020)

***

Il nuovo DPCM in vigore dal 11 giugno

***

Le indicazioni del Viminale: rimodulazione dei controlli anti Covid-19

 ***

Il modello di autodichiarazione per gli spostamenti dal 18 maggio

Può essere ancora utilizzato il precedente modello barrando le voci non più attuali.

***

FASE DUE:

- Ora è possibile fare visite ai propri congiunti che vivono nella stessa Regione;

- Sono riaperti i parchi e giardini pubblici, nel rispetto delle prescrizioni sanitarie ed evitando comunque gli assembramenti;

- Diventa obbligatorio l’uso della mascherina nei luoghi chiusi accessibili al pubblico (quali mezzi di trasporto pubblico ed esercizi commerciali);

- Obbligo di rimanere all’interno della propria abitazione per tutti coloro che presentano sintomi legati a sindromi respiratorie e una temperatura corporea superiore ai 37,5 gradi;

- Si può tornare a effettuare l'attività motoria e quella sportiva, individualmente, anche distanti da casa;

- Si possono svolgere celebrazioni funebri, con un numero di partecipanti massimo fissato in 15 persone, indossando le mascherine protettive e possibilmente all’aperto;

- E’ consentita la ristorazione da asporto per bar, ristoranti e simili, che si va ad aggiungere all’attività di consegna a domicilio già ammessa;

- Ripartono diverse attività produttive e industriali, le attività per il settore manifatturiero e quello edile, insieme a tutte le attività all’ingrosso ad essi correlati, con l’obbligo di rispetto delle regole vigenti in materia di sicurezza sul lavoro.

 

***

Italian nationals returning to Italy and foreigners in Italy

fase2.1

 

 

 

 

 

 

 

 

corona home

 

 

 banner cura italia hp

 

La lettera dell'Ambasciatore Rampazzo indirizzata agli studenti italiani in Estonia e' consultabile QUI.

 

IMPORTANTE! Si prega di registrare il proprio viaggio su Dove siamo nel Mondo

Per aggiornamenti si puo' consultare anche l'account Twitter dell'Ambasciata e il sito Facebook.

 


445