Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Italia ed Estonia

Storia

L’Italia riconobbe la Repubblica d’Estonia il 26 gennaio 1921. Il primo Ambasciatore italiano in Estonia fu Agostino Depretis, che presentò le proprie credenziali nel febbraio 1921. Prima della Seconda Guerra Mondiale era attivo in Estonia un Istituto Italiano di Cultura. Lo storico e giornalista Indro Montanelli ne è stato presidente per un periodo.

Nel giugno 1921 il primo rappresentante diplomatico Estone in Italia, Karl Robert Pusta, il quale risiedeva a Parigi, presentò le proprie credenziali. Il primo Ambasciatore estone a risiedere a Roma fu Karl Tofer (1927-1931). In aggiunta alla legazione a Roma, l’Estonia aveva consolati onorari a Genova, Milano, Napoli, Palermo e Trieste.

L’Italia, che non aveva mai riconosciuto la sovranità dell’Unione Sovietica sui Paesi baltici, il 27 agosto 1991 riconobbe nuovamente l’indipendenza dell’Estonia e le relazioni diplomatiche tra l’Italia e l’Estonia ripresero il 31 agosto 1991. L’Italia inviò a Tallinn un Ambasciatore residente e poi sostenne l’ammissione del Paese a UE e NATO. La positiva cooperazione è proseguita anche nel più ampio contesto dei fori multilaterali di cui entrambi i Paesi sono membri.

L’Ambasciata estone a Roma ha ripreso a funzionare nel settembre 1996, guidata dall’Incaricato d’Affari a.i. Ruth Lausma. Nel settembre 1998 il primo ambasciatore estone dalla restaurazione della Repubblica, Jaak Jõerüüt, presentò le sue credenziali. Da allora l’Estonia è stata rappresentata dal 2002 al 2006 da Jüri Seilenthal, dal 2006 al 2010 da Andres Tomasberg, dal 2010 al 2014 da Merike Kokajev, dal 2014 al 2020 da Celia Kuningas-Saagpakk e Paul Teesalu è stato nominato come Ambasciatore estone nel 2020. L’Estonia viene rappresentata in Italia anche da sei Consoli onorari.

La presenza di comunità estoni e italiane, piccole ma industriose e ben integrate, in entrambi i Paesi ha contribuito all’eccellente qualità dei rapporti bilaterali.

Nel 2021 ricorreva il centenario dello stabilimento delle relazioni diplomatiche fra l’Italia e l’Estonia (26 gennaio) e il trentennale del loro ristabilimento, dopo la ritrovata indipendenza nel 1991 (27 agosto).

Gli ultimi anni hanno visto una intensificazione dei contatti a livello di Capi di Stato: il 5 e 6 maggio 2017, il 26-27 giugno 2017, il 9 ottobre 2017 e  il 2-3 dicembre 2020 il Presidente Mattarella ha ricevuto a Roma la Presidente Kaljulaid; lo stesso Presidente Mattarella, accompagnato dal Ministro degli Esteri Moavero Milanesi, ha compiuto una Visita di Stato in Estonia il 4 luglio 2018, nell’ambito di un periplo dei Paesi baltici (2-6 luglio), nella ricorrenza del centesimo anniversario dell’indipendenza del Paese.

Anche sul piano governativo si è avuto un incremento di incontri negli ultimi anni, a livello di Capi di Governo (colloqui a Bruxelles nell’aprile 2017 tra il Presidente del Consiglio Gentiloni e l’omologo Ratas, incontratisi nuovamente a Roma nel novembre 2018); di Ministri degli Esteri (colloqui tra i MAE Alfano e Mikser a margine della Conferenza di Roma del 6 luglio 2017 e, sempre a Roma, nel febbraio 2018; incontro tra il Ministro Moavero e l’omologo Mikser a Tallinn, nel luglio 2018, a margine della citata Visita di Stato) e di Ministri della Difesa (i Ministri Pinotti e Tsahkna si sono incontrati nel maggio 2017 a Roma; sempre a Roma, nell’ottobre 2018, si è tenuto un incontro tra i Ministri Trenta e Luik).

Qualificati i rapporti anche a livello parlamentare. Nel parlamento estone (Riigikogu) è stato creato dal 1993 un gruppo di amicizia italo-estone, poi riconfermato ad ogni legislatura; attualmente esso è presieduto dall’On. Signe Kivi. Presso il Parlamento italiano è stata costituita una Sezione bilaterale di amicizia con i Paesi Baltici in seno al Gruppo Italiano dell’Unione Interparlamentare, presieduta dal Sen. Raoul Russo (FdI). E’ attiva altresì, dal maggio 2018, un’Associazione “Amici delle Repubbliche Baltiche” presieduta dalla Sen. Isabella Rauti.

L’ottimo livello dei rapporti bilaterali è anche confermato dalla fruttuosa cooperazione in tutti i fori multilaterali, specialmente all’interno dell’Unione Europea. Una buona cooperazione è stata inoltre raggiunta per quanto riguarda il supporto reciproco alle candidature internazionali dei due Paesi.

Sono frequenti i contatti bilaterali anche a livello tecnico ed è positiva la cooperazione tra enti territoriali (da ultima la visita dell’Assesore Simone Venuturini del Comune di Venezia a Tallinn nel marzo 2023).

Incontri

  • Marzo 1994: Visita in Estonia del Ministro degli Esteri Beniamino Andreatta
  • Marzo 1994: Visita in Italia del Presidente della Repubblica Lennart
  • 1996: Visita in Estonia del Sottosegretario agli Esteri Luigi Vittorio Ferraris
  • Giugno 1996: Visita in Italia del Ministro degli Esteri Siim Kallas
  • Marzo 1997: Visita in Italia del Ministro degli Affari Esteri Toomas Hendrik Ilves
  • Maggio 1997: Visita in Estonia del Presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro
  • Febbraio 1998: Visita in Estonia del Primo Ministro Romano Prodi
  • Marzo 1998: Visita in Italia del Presidente Lennart Meri accompagnato dal Ministro degli  Affari Esteri Toomas Hendrik Ilves
  • Luglio 1999: Visita in Estonia del Sottosegretario agli Esteri Umberto Ranieri
  • Ottobre 1999: Visita in Estonia del Presidente dell’Agenzia Italiana per il Commercio Estero (ICE) Fabrizio Onida
  • Settembre 2000: Visita in Estonia del Gruppo parlamentare di Amicizia Italia-Estonia
  • Novembre 2000: Visita in Estonia del Direttore Generale Paesi Europa MAE Maurizio Moreno
  • Aprile 2001: Visita in Italia del Primo Ministro Mart Laar
  • Giugno 2001: Visita in Italia del Ministro dell’Economia Mihkel Parnoja accompagnato dalla delegazione
  • Maggio 2002: Visita in Estonia dei membri del Gruppo parlamentare Italia-Estonia del Parlamento Italiano
  • Maggio 2002: Visita in Estonia del Gruppo parlamentare di Amicizia Italia-Estonia
  • Luglio 2002: Visita in Estonia del Presidente della Commissione Affari Esteri On.Gustavo Selva
  • Novembre 2002: Visita in Estonia del Ministro Roberto Antonione
  • Novembre 2002: Visita in Italia del Presidente Arnold Rüütel
  • Aprile 2003: Visita in Estonia del Ministro per le Infrastrutture e Trasporti Pietro Lunardi
  • Aprile 2003: Visita in Estonia del Ministro della Difesa Antonio Martino
  • Maggio 2003: Visita in Estonia del Ministro delle Politiche Comunitarie Rocco Buttiglione
  • Maggio 2003: Visita in Estonia del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Roberto Maroni
  • Marzo 2004: Visita in Estonia del Vice Primo Ministro Gianfranco Fini
  • Aprile 2004: Visita in Estonia del Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi
  • Novembre 2004: Visita in Estonia del Presidente del Consiglio di Stato Alberto de Roberto
  • Giugno 2005: Visita congiunta in Estonia delle Commissioni Agricoltura della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica
  • Settembre 2005: Visita in Estonia del Viceministro per le Attività Produttive Adolfo Urso
  • Settembre 2005: Visita in Estonia del Ministro per gli Affari Regionali Enrico La Loggia
  • Novembre 2005: Visita in Italia del Ministro degli Esteri Urmas Paet
  • Aprile 2006: Visita in Italia del Presidente della Corte Suprema Märt Rask
  • Gennaio e Marzo 2009: Visite in Estonia del Sottosegretario agli Esteri Sen. Alfredo Mantica
  • Luglio 2009: Visita in Italia del Presidente Toomas Hendrik Ilves
  • Settembre 2009: Visita in Estonia del Ministro degli Affari Esteri On. Franco Frattini
  • Novembre 2009: Visita in Estonia della Delegazione della Camera dei Deputati
  • Aprile 2010: Visita in Italia della Commissione parlamentare per gli affari europei
  • Aprile 2010: Visita in Estonia del Ministro degli Affari Esteri Franco Frattini per partecipare alla riunione ministeriale della NATO
  • Giugno 2011: Visita in Italia del Presidente del Parlamento Ene Ergma per partecipare alle celebrazioni del 150 ° anniversario dell’Unita’ d’Italia
  • Giugno 2011: Visita in Italia del Ministro dell’Agricoltura Helir-Valdor Seeder
  • Giugno 2011: Visita in Italia del Ministro degli Affari Esteri Urmas Paet
  • Aprile 2012: Visita in Estonia della Delegazione della Camera dei Depuati guidata da Sig. Migliori
  • Agosto 2012: Visita in Italia del Ministro della Cultura Rein Lang per partecipare alla Biennale di Architettura di Venezia
  • Ottobre 2012: Visita in Italia del Presidente della Repubblica Toomas Hendrik Ilves
  • Febbraio 2013: Visita a Roma del Ministro degli Affari Esteri Urmas Paet per partecipare alla riunione dei Ministri degli Esteri del Baltico con il Segretario di Stato americano John Kerry
  • Maggio – Giugno 2013: Visita in Italia del Ministro della cultura Rein Lang per partecipare alla Biennale di Architettura di Venezia
  • Maggio 2013: partecipazione di un alto funzionario del Ministero dell’Economia estone al “Forum PA” di Roma per presentare i progressi estoni nel settore IT
  • Giugno 2013: missione in Estonia del Segretario Generale Gen. del Ministero della Difesa De Bertolis
  • Ottobre 2013: Visita in Estonia del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Raffaello Lupi per partecipare nella Conferenza ministeriale UE in materia di TEN-T
  • Ottobre 2013: una delegazione della Protezione Civile estone svolge una visita di lavoro presso la Protezione Civile italiana.
  • Gennaio 2014: Visita in Italia del Presidente del Parlamento Ene Ergma – incontro bilaterale
  • Gennaio 2014: Visita in Italia del Sottosegretario del Ministero della Difesa per gli procurement Ingvar Parnamae
  • Febbraio 2014: visita in Italia del Ministro degli Interni Ken-Marti Vaher per raccogliere dati sulle esperienze italiane nella lotta antidroga e requisizione dei beni posseduti dalla criminalità organizzata
  • Marzo 2014: Visita in Italia del Presidente del Parlamento Ene Ergma per partecipare alla riunione dei Presidenti dei Parlamenti dell’UE
  • Aprile 2014: Visita in Italia del Ministro degli Affari Esteri Urmas Paet e incontro con il Ministro degli Esteri Mogherini il 29 aprile 2014
  • Giugno 2014: Visita in Estonia della Commissione parlamentare per la sicurezza della Repubblica
  • Ottobre 2014: incontro tra il Ministro della Difesa Mikser ed il Ministro della Difesa Pinotti a Roma
  • Novembre 2014: missione del ”Digital Champion” italiano Riccardo Luna a Tallinn
  • Maggio 2015: incontro tra il Sottosegretario di Stato alla Difesa Domenico Rossi ed il Sottosegretario di Stato alla Difesa estone Sven Sakkov
  • Giugno 2015: visita del Ministro della Cultura Saar alla Biennale di Venezia e all’EXPO Milano
  • Giugno 2015: visita del Presidente della Repubblica Ilves all’EXPO Milano in occasione della “Giornata Nazionale dell’Estonia” il 7 giungo 2015
  • Luglio 2015: missione in Estonia del Sottocapo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Gen. Magro
  • Ottobre 2015: incontro tra il Ministro dell’Interno Pevkur ed il Ministro dell’Interno Alfano a Roma per la firma di una dichiarazione sulla cooperazione bilaterale per il trasferimento dei richiedenti asilo. A seguito di ciò funzionari estoni sono stati inviati in Italia per aiutare in loco il processo di selezione dei rifugiati da riallocare in Estonia.
  • Ottobre 2015: visita del Primo Ministro Rõivas all’EXPO Milano (6-7 ottobre 2015)
  • Marzo 2016: Roma, incontro tra i Sottosegretari agli Esteri Amendola e Sillaste-Elling
  • Marzo 2016: Roma, incontro tra i Sottosegretari alla Difesa Rossi e Haljas
  • Marzo 2017: il primo vice-presidente del Parlamento estone Enn Eesmaa (16 e 17 marzo) e il Primo Ministro Jüri Ratas (24 e 25 marzo), in occasione delle celebrazioni per il 60° anniversario dalla firma dei Trattati di Roma
  • Maggio 2017, giugno 2017, ottobre 2017 e dicembre 2020: Visita in Italia della Presidente della Repubblica Kaljulaid
  • Maggio 2021: visita del Sottosegretario alla Difesa Giorgio Mulè in occasione dell’arrivo degli F35 alla base aerea di Ämari
  • Luglio 2021: La Ministra degli Affari Esteri della Repubblica d’Estonia Eva-Maria Liimets ha svolto una visita di lavoro a Roma il 13-14 luglio 2021 in occasione del centesimo anniversario dell’inizio delle relazioni diplomatiche tra Estonia e Italia

Accordi

Prima della Seconda Guerra Mondiale, tra l’Estonia e l’Italia esistevano due accordi: l’accordo commerciale provvisorio (entrato in vigore 27 febbraio 1929) e l’accordo sull’estradizione di persone e di assistenza giudiziaria in materia penale (entrato in vigore 1 marzo 1938). Attualmente tra l’Estonia e l’Italia sono in vigore i seguenti accordi bilaterali:

  • Accordo di cooperazione turistica (in vigore dal 7 ottobre 1998);
  • Accordo per l’abolizione dei visti (in vigore dall’8 febbraio 1999);
  • Accordo sulla riammissione delle persone (in vigore dal 3 marzo 1999, con efficacia retroattiva all’8 febbraio 1999);
  • Accordo per l’autotrasporto internazionale di viaggiatori e merci (in vigore dal 26 gennaio 2000);
  • Accordo di cooperazione economica, industriale e tecnica (in vigore dal 01 febbraio 2000);
  • Accordo di cooperazione culturale, educativa, scientifica e tecnologica (in vigore dal 30 gennaio 2000);
  • Convenzione per evitare le doppie imposizioni e prevenire le evasioni fiscali in materia di imposte sul reddito (in vigore dal 22 febbraio 2000);
  • Accordo per la promozione e la protezione degli investimenti (in vigore dal 9 maggio 2000);
  • Accordo di cooperazione nel campo della difesa (in vigore dal 9 febbraio 2001);
  • Accordo sulla reciproca protezione delle informazioni classificate (in vigore dall’8 marzo 2001);
  • Accordo di cooperazione contro la criminalità organizzata, terrorismo e il commercio illegale di droga (in vigore dall’8 settembre 2009);

Inoltre, esiste anche una dichiarazione congiunta sul rafforzamento della cooperazione tra i ministeri degli esteri di Estonia e Italia (firmati 18 marzo 2009) e, dal gennaio 2016, un Accordo di rappresentanza per il rilascio di visti Schengen per l’Estonia da parte delle rappresentanze consolari italiane in Pristina, Quito, Doha, San Francisco, Los Angeles, Houston Chicago e Miami.