Questo sito utilizza cookies tecnici (necessari) e analitici.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Diplomazia culturale

Le relazioni in campo culturale tra Italia ed Estonia sono disciplinate dall’Accordo sulla Cooperazione culturale, scientifica e tecnologica firmato nel maggio 1997 ed entrato in vigore il 30 gennaio 2000. Si tratta di un Accordo quadro destinato a sviluppare e mettere in pratica attività destinate a migliorare la reciproca compresione del patrimonio culturale di ciascun Paese dando impulso alla cooperazione culturale, educativa, scientifica e tecnologica.

All’interno della cornice di questo Accordo, l’Estonia e l’Italia hanno raggiunto accordi al fine di portare studiosi, studenti e figure della cultura italiana in Estonia e facilitare la cooperazione culturale, educativa, scientifica e tecnologica. Sono inoltre state sostenute le iniziative per la traduzione di opere letterarie, per la cooperazione tra le biblioteche, gli archivi, coloro che si occupano della conservazione del patrimonio artistico, aiutandoli a partecipare più attivamente agli eventi culturali. Entrambi i Paesi supportano la cooperazione nell’ambito della cultura e delle arti offrendo borse di studio per la ricerca, studi sulla lingua, la cultura e la letteratura.

Il nuovo Programma Esecutivo di cooperazione nei settori della cultura e dell’istruzione tra il Governo della Repubblica Italiana e il Governo della Repubblica di Estonia per gli anni 2022-2026 è stato firmato a Tallinn il 29 agosto 2022.

Le principali università estoni hanno manifestato interesse al rafforzamento della cooperazione con le controparti italiane anche attraverso il ricorso a borse di studio del programma comunitario ERASMUS grazie al quale numerosa è la presenza di studenti italiani in vari atenei dell’Estonia.

In Estonia è possibile studiare l’italiano in diverse istituzioni accademiche, tra cui l’Università di Tallinn. L’italiano può essere scelto come materia all’Università di Tartu o presso varie scuole di lingua.

Grazie alle borse di studio del governo italiano e alle attività dell’Ambasciata d’Italia a Tallinn, un gran numero di studenti estoni ha potuto studiare in Italia.

Secondo la Piattaforma CINECA-MIUR, sarebbero 42 gli accordi di cooperazione universitaria tra atenei italiani ed enti omologhi estoni.

Il Museo Egizio di Torino, in collaborazione con questa Ambasciata, ha organizzato a Tallinn una mostra sull’Antico Egitto dal titolo: “Egypt of Glory” presso il Kumu Art Museum. La mostra inaugurata il 9 ottobre 2020, alla presenza del Ministro della Cultura Tõnis Lukas, e’ rimasta aperta fino al 21 marzo 2021.

Inoltre il 24 marzo 2023 presso il Museo Marittimo di Tallinn è stata inaugurata la Mostra “Venezia – Regina dei mari”. All’inaugurazione hanno partecipato l’Ambasciatore Daniele Rampazzo e l’Assessore Simone Venturini del Comune di Venezia. La mostra ha offerto una panoramica allettante dell’ascesa, del periodo di massimo splendore e della caduta della Repubblica di Venezia e delle attuali lotte della città con l’innalzamento del livello del mare e il turismo di massa.

Fra gli eventi ricorrenti vi sono la Giornata del Design Italiano nel Mondo, Settimana della Lingua Italiana, la Settimana del Cinema Italiano e la Giornata della Ricerca Italiana nel mondo.

L’Ufficio culturale dell’Ambasciata fornisce informazioni e consulenza per l’iscrizione a Scuole e Università in Italia e l’ufficio consolare rilascia le necessarie dichiarazioni di valore per i titoli conseguiti presso Scuole e Università della circoscrizione consolare perché gli interessati possano ottenere l’equipollenza dei titoli di studio primari e secondari con analoghi titoli italiani, l’iscrizione a scuole ed Università italiane, il riconoscimento in Italia degli studi universitari e l’assegnazione di borse di studio.